Attività/Corfù
CORFU – UNA BREVE GUIDA
Corfù è un’isola che ha molto da offrire ai visitatori. Bellissime spiagge con l’ acqua cristallina per tutti igusti (con la sabbia, isolate, attrezzate, adatte per bambini) e la vegetazione ricca che crea un’ immagine stupenda mentre il verde si emerge nel blu del mar Ionio. E’ un’ isola multi culturale, piena di vita in tutti i mesi dell’ anno. Dall’ inizio della primavera fino alla fine dell’ autunnomigli ai a di turisti arrivano sull’ isola mentre non sono pochi quelli che scelgono di visitare l’ isola durante l’ inverno. Le attività, tracui il visitatorepuòscegliere, sono molte e coprono tutti i bisogni e igusti dei membri di una famiglia o di una compagnia (sport acquatici, equitazione, ecc).

La cultura di Corfù è un amalgama di molte civiltà da tochei possessori dell’ isola nel trascorrere del tempo erano molti. Il popolo di Corfù citiene molto al suo patrimonio culturale e lo mantiene inalterato, per quello che riguarda l’ architettura ma anche la musica, le feste tradizionali e i festival, la gastronomia e il dialetto locale che si potrebbe dire che assomiglia più a una canzone italiana che a una lingua!

Corfù durante l’ inverno

L’ inverno, lontano dalla folla estiva digente, uno può ammirare questo luogo attraente un irsia essoriempiendo si con il suo calore e il paesaggio magico composto dal mare e dal terre no tradizionale. Per di più, si possono visitare le attrazioni turistiche che rimangono aperte d’ inverno, fare delle escursioni nei sentieribellissimi e desplorare la montagna. Il maggior numero delle attività (con poche eccezioni) che sono disponibili nei mesiestivi, sono disponibili anche d’ inverno. E naturalmente, rimaneunameta turistica preferita per le vacanze di Natale, con la brezza del mare e il cibo buonissimo pronti a dare il benvenuto ai visitatori in un clima festivo.
VISITE TURISTICHE
I turisti di Corfù hanno molte scelte interessanti per monumenti da visitare. Cinque dei più noti monumenti dell’ isola sono:
La Vecchia Città
IIl centro storico della città di Corfù è un Monumento del Patrimonio Mondiale protetto dall’ UNESCO. Lo stile principale architettonico della Città Vecchia è lo stile veneziano per causa della lunga dominazione della Repubblica di Venezia sull’isola. Le piccole antiche stradine laterali e gli archi degli edifici vecchi sono una traccia che la lasciato l’ architettura di Venezia sull’ isola. Dalle trentasette chiese greche della città le più importanti sono la Cattedrale, la chiesa dedicata alla nostra Signora della Grotta, la chiesa di San Spiridone, patrono santo dell’ isola dove ci sono conservate le sue spoglie, e infine la chiesa in periferia dei Santi Giasone e Sosipatro, che a quanto si dice è la più vecchia dell’ isola e prende il suo nome dai due Santi probabilmente i primi ainsegnare il cristianesimo agli abitanti dell'isola.
Architettura italianizzante
La Città di Corfù è famosa per la sua architettura italianizzante, in particolare il Liston, un impressionante portico con molti caffè sul bordo della Spianada (Esplanade), la grande piazza principale e il parco che possiede un campo di cricket e diversi padiglioni. Degni da visitare sono anche il Municipio di stile veneziano-romano, le Fortezze Vecchie e Nuove, il Palazzo di San Michele e San Giorgio recentemente restaurato, residenza del Governatore britannico e sede del Senato della Repubblica delle Ionie e il palazzo estivo di Mon Repos, ex residenza della famiglia reale greca e luogo di nascita del Principe Filippo, Duca di Edimburgo.
ATTIVITA’
-Nuoto alle spiaggie bellissime di Corfù
-Passeggiate sui ‘Kantounia’, i vicoli meravigliosi della città di Corfù
-Equitazione
-Aqualand
-Sport acquatici (sci d’ acqua, Canoa, Navigazione a vela)
-Il Tennis Club di Corfù è solo 200m lontano, e il Corfu Golf Club20min a piedi
Il Palazzo Achilleion
Nel 1889 l’Imperatrice Elisabetta d’ Austria costruì un palazzo estivo nell’ area di Gastouri al sud dell’ isola che lo chiamò Achilleion, come l’eroe d’ Omero Achille. L’ ingresso principale e i giardini della dimora storica sono pieni di quadri e statue di Achille che raffigurano scene dalla Guerra di Troia. Il palazzo, con le statue neoclassiche greche che lo circondano, è un monumento di romanticismo platonico e di escapismo. L’ opera principale dei giardini è una statua di marmo dello scultore austriaco Gustav Helter che mostra Achille mortalmente ferito senza nessuna arroganza, quasi nudo, portando un elmo antico greco.
Mon Repos
Mon Repos è una villa al sud della Città di Corfù nella foresta di Palaiopolis. Fu costruita come residenza estiva dell’ Ambasciatore degli Stati Uniti delle isole Ionie, Lord Frederick Adam e sua seconda moglie Diamantina ‘Nina’ Palatino nel 1828-1831, anche se doverono lasciare la villa nel 1832 quando Adam fu mandato di servicio in India. Nel 1833 ospitò una scuola di Belle Arti, mentre nel 1834 il parco si aprì per il pubblico. La villa con i suoi giardini sono ormai proprietà del Municipio di Corfù e sono usati come Museo Archeologico.
Pontikonisi
L’ isola chiamata Pontikonissi (in Greco significa ‘isola dei topi’) anche se troppo piccola è verdeggiante, piena di alberie la sua naturale altezza raggiunge i 2 metri (escludendogli alberi o il monastero). Sull’ isola si trova il monastero di Pantocrator. La scala bianca di pietra del monastero, se vista da lontano,assomiglia alla coda di un topo, che ha dato il nome all’ isola.